Introduzione

Benvenuto o benvenuta sul blog Yngri Edda, un blog dedicato interamente alla traduzione delle 5 parti dell’Edda Recente (o Edda di Snorri, o Edda in Prosa) a cura di Bjǫrn Mánagoði. A sinistra è presente un menù con il collegamento a tutti le sezioni; sopra vi sono i collegamenti alle altre versioni online.

Questa traduzione dell’Edda Recente (o Edda in Prosa o Edda di Snorri) in formato digitale è di libera circolazione; poiché l’autore l’ha eseguita con l’unico scopo di promulgare la stessa. Tuttavia, dato che è costata più di un anno di arduo lavoro, l’autore prega chiunque volesse condividerla, promulgarla, o in qualsiasi modo pubblicarla, di citarne il traduttore. Ogni forma di promulgazione è incitata da me stesso.

Tradurre dal norreno all’italiano è un’impresa a dir poco ardua. La forma frasale, il lessico, la grammatica, i casi, è quasi tutto diverso. Tuttavia, ho cercato di essere il più fedele possibile al testo norreno, usando al contempo un italiano moderno, senza parole ricercate, per rendere la lettura più fluida e comprensibile; in pratica, dove altri autori han preferito tradurre in stile elaborato ma discostandosi moltissimo dal reale significato del testo norreno; io ho preferito rimanere fedele al norreno, cambiando però la forma della frase per avere un italiano molto più moderno, fluido, comprensibile. Gli epiteti più famosi (Padre di Tutti, ecc.) li ho tradotti con il corrispettivo italiano, mentre per quelli meno conosciuti (Véurr per Þórr, ecc.) li ho sostituiti con il nome più usato del personaggio in questione. I nomi presenti nella cultura italiana da sempre, come Noé, Priamo, Giove, eccetera, li ho italianizzati (Jupiter → Giove, Saturnus → Saturno, e così via); mentre i nomi norreni, inclusi i nomi di luoghi comprendenti in sé il tipo di luogo (isola, pianura, montagna, ecc.) li ho lasciati in norreno. Le kenningar, le sostituzioni poetiche tramite descrizione di una parola (spesso un nome), variano in frequenza da paragrafo a paragrafo. Pertanto, nei paragrafi dove sono molto frequenti, ho tradotto letteralmente la kenningr mettendo tra parentesi di fianco il significato; mentre laddove sono poco frequenti ho tradotto direttamente col significato, senza tradurre in italiano letteralmente la kenningr norrena, per non creare un testo confusionario.

Molti di voi si chiederanno: perché tradurre l’Edda di Snorri, se sono già in circolazione svariate traduzioni italiane? Ebbene, le risposte sono queste: le traduzioni che circolano, o sono incomplete, o sono a pagamento, o ancora sono tradotte dall’inglese, dal tedesco, dallo scandinavo moderno e così via (perdendo così molta fedeltà col testo originale, poiché sono una doppia traduzione). Il mio scopo è quello di diffondere l’Edda Recente completa di tutti e 6 le parti che sono riconosciute ad essa inerenti, in un italiano moderno, ma restando fedele al testo norreno originale, senza passare per altre traduzioni.

La versione norrena che ho utilizzato come base per la traduzione è quella di heimskringla.no/wiki, in particolare quella che si trova all’indirizzo heimskringla.no/wiki/Edda_Snorra_Sturlusonar, completa di Intestazione che la attribuisce a Snorri Sturluson, Prologo (quasi sempre ignorato dai traduttori) e manoscritti secondari (Nafnaþulur e Skáldatal), riconosciuti come parti dell’Edda di Snorri.

Detto ciò, vi auguro una buona lettura, e ricordo che ogni copia inautorizzata, a diverso nome, specie se a fin di lucro, sarà perseguita penalmente grazie ai diritti d’autore e di coyprights europei. La pubblicazione parziale è libera, come detto all’inizio ma, per evitare sorprese e/o segnalazioni per “copia” da chi mi conosce, vi pregherei di segnalarmi antetempo quando citate anche solo parte dell’opera.

Nessun commento: